Musei

Archeologia, tradizioni popolari, grafica, design, affreschi del Tiepolo...
Teatri

I link ai teatri di Udine, "Giovanni Da Udine", Teatro Club, Contatto...
Cinema

Il "Visionario", uno spazio per la cultura in città: cinema, mediateca...
Biblioteche

La Biblioteca "Vincenzo Joppi" memoria storica della città, le Sezioni Moderna e Ragazzi e ...
Ospitalità

Gli alberghi, i bed and breakfast, gli agriturismi ...

Sezioni

Le collezioni, a prevalente carattere locale ma che conservano documentazioni storiche di grande valore scientifico, sono attualmente suddivise nelle seguenti sezioni:

BotanicaSezione Botanica
165.000 campioni tra erbari aperti ed erbari storici, tra questi ultimi ricordiamo l’erbario Morassi, erbario Pirona e l’erbario Gortani.  

 

Sezione Geo-paleontologicaSezione Geo-paleontologica
82.000 reperti, tra cui i vertebrati triassici, ovvero i più antichi rettili volanti scoperti al mondo.

 

 

Sezione Mineralogica e PetrografiaSezione Mineralogica e Petrografia
13.000 reperti fra minerali provenienti dalle miniere friulane, rocce, raccolte e donate da G. Fornaciari, E. Feruglio, A. Desio, T. Taramelli, S. Morgante e M. Gortani, oltre alla collezione stratigrafica Gortani.

 

Sezione Paletnologica ed AntropologicaSezione Paletnologica ed Antropologica
140.000 fra reperti di fauna provenienti soprattutto dalle grotte friulane e di cultura materiale da numerose località preistoriche friulane.

 

Sezione ZoologicaSezione Zoologica
16.000 vertebrati: pesci, anfibi, rettili, uccelli e mammiferi, alcuni provenienti da collezioni storiche come la raccolta ornitologica di G. Vallon e la testa di elefante africano abbattuto nel 1939 in Kenya da Italo Balbo. 63.000 invertebrati tra cui Protozoi, Poriferi, Celenterati, Echinodermi, Platelminti, Nematodi, Anellidi, Policheti, Molluschi e Crostacei. Le Collezioni di Invertebrati comprendono anche le raccolte entomologiche, curate dalla Sezione entomologica.

 

Coenonympha oedippusSezione Entomologica
400.000 reperti provenienti da collezioni storiche, tra cui la Collezione di Coleotteri Italici di A. Gagliardi e la Collezione aracnologica di L. di Caporiacco, e da attività di ricerca nel territorio regionale.

ultimo aggiornamento: 22/04/09 - Stampa pagina Stampa pagina

Cerca nel sito




In evidenza


Mense e banchetti nella Udine rinascimentale

 

 

Video
I Musei civici